EFT-Italia
Emotional Freedom Techniques

 

5 esperienze con il metodo Freedom Bates - di Laura Canepa

30 luglio 2008

Effetto Specchio nella riabilitazione Visiva

Re-imparare a vedere è possibile !
E' un processo di crescita che coinvolge non soltanto l'occhio ma diversi aspetti  della personalità e della crescita dei bambini,  dei ragazzi e degli adulti che vogliono ancora crescere!  

Nella mia  quotidiana esperienza di  ortottista e di Riabilitatrice della Vista attraverso il Metodo Bates e l'integrazione con altre  discipline ,  mi occupo molto spesso di bambini anche in età prescolare.
Mi prendo cura anche di bimbi molto piccoli  che spesso manifestano problemi nella loro capacità di vedere .
Dico sempre che il mio allievo più piccolo ha 13 mesi e il  mio più grande ..82 anni!
Questa vasto   ventaglio  di età  dimostra quante ampie possano essere le modalità di approccio all'importante percorso di aiutare  gli occhi a “rivedere”
e a liberarsi di blocchi e rigidità che influenzano negativamente questa importante funzione.

E' perlomeno ovvio che la metodica ,sempre basata sui principi base del metodo, che sono movimento, rilassamento e  centralità della visione, varia a seconda di chi mi trovo  davanti.

In ogni caso e in tutti  i casi , il mio approccio è sempre improntato all'accoglienza , alla  leggerezza, al sorriso , all'incoraggiamento  nell'intraprendere qualcosa di importante e possibile che può cambiare il nostro approccio non solo al modo di “vedere” ma anche di  “vivere”
Sempre   il mio richiamo è sull'avventura del vedere...sullo scoprire un nuovo mondo  e un nuovo  modo di rapportarsi alla realtà che ci circonda, sul “sentire”  cosa accade nei nostri occhi, sul sentire ciò che accade dentro di noi se e quando cambiamo il nostro modo  di  vedere.
E' ovvio che quando mi prendo cura di un bimbo in età prescolare devo avere la possibilità di scegliere se  portare avanti l'esperienza  in presenza della mamma  o del papà, o di entrambi o... di nessuno dei due.
Si comincia sempre tutti insieme  poiché il bimbo deve prendere confidenza con me e con l'ambiente , deve avere fiducia e “sentire” di essere accolto..; in questa fase  emergono evidenti  le dinamiche della famiglia che con grande sensibilità ha deciso di intraprendere questo importante  percorso per il proprio bambino ....
Spesso il bimbo maschio  nel mio ambiente sicuro  trova la situazione ideale per dimostrare tutta la sua  “bravura” nel combinarne di tutti i colori, come un vero gradasso  che vuole dimostrare alla sua mamma .... quanto e cosa sa  fare !
La situazione protetta  lo fa sentire molto libero  ....
Qualche volta  la situazione diventa ingestibile  e devo lavorare sul bimbo in assenza della mamma .
Ma vorrei parlare di un caso in cui la mamma  ha potuto rimanere perché il bimbo di 6 anni  non ero troppo turbolento  e lei stessa , essendo miope era molto interessata  all'esperienza del suo bambino e curiosa di quanto c'era da scoprire ....
Era la fine del  mese di Marzo ...

Mentre insegnavo al bambino  concetti legati al movimento e giocavo con  lui
la mamma  che,  su mio suggerimento,  stava in studio  senza occhiali, scriveva tutto  sul “Quaderno degli Occhi” di cui  era stata munita fin dal primo incontro.

Spesso faceva domande  opportune ed io spiegavo sempre  perché facevamo un gioco  e quale era la sua finalità.
La mamma apprendeva, studiava e metteva in pratica per il suo bambino e per se stessa.
Nel mio studio ci sono molti libri e spesso invito le mamme a leggerne qualcuno e questa mamma è stata molto entusiasta di buttarsi a capofitto nella lettura dei libri indicati discretamente ...
.
Intanto tutti i giochi  appresi  venivano ripresi  a casa ....coinvolgendo il  fratellino e rivissuti come momento ludico e di complicità  in cose che sapevano entrambi e che potevano condividere....
Hanno imparato giochi in cui  si  facilitava il contatto fisico, giochi in cui imparavano a  guardarsi negli occhi...fino a inventarne anche dei loro  personalissimi adatti  alla loro casa, al  loro ambiente ...

Insomma questa mamma che chiamerò Lucia e il suo bambino che chiamerò
Pietro  hanno camminato fianco  a fianco  su questa strada piena di  insegne colorate ,  avvisi variopinti ,  consigli  e svolte improvvise.....

Così è arrivato il mese di Luglio , Pietro è andato al campo estivo senza occhiali poiché il suo percorso è stata il seguente:
 
Pietro era arrivato nel mio studio con il seguente Visus :
OD : 8-9/10 apparentemente non migliorabili
OS :  4/10  
Portava un occhiale  con lenti di:
OD neutro
OS +0,50sph -1,75cyl ax 05
Aveva eseguito occlusione dell'Occhio Destro senza  miglioramento, anzi aveva peggiorato il Visus  dell'occhio occluso e aveva  aumentato la divergenza di entrambi gli occhi.
Alla partenza per il campo il Visus naturale   di Pietro  era
OD 10/10 
OS 7/10 correggibili con  +0,50sph-1,25cyl ax 05  per avere 10/10, Exoforia quasi scomparsa
Gli incontri sono stati  inizialmente settimanali , poi quindicinali  tra il mese di marzo e il mese di luglio  (circa 12 incontri  a volte di 2 ore ) 
Pietro ricomincerà gli incontri  prima della scuola  per arrivare ai 10/10 naturali anche nell'occhio sinistro ..intanto  può stare senza occhiali gran parte della giornata e sicuramente  in tutte le attività ludiche !

Con Pietro felice e in vacanza  mamma Lucia  si è concessa uno spazio  per  venire nel mio studio e controllare  la “sua vista”.

L'esame fatto nel nostro studio è attento e preciso e tiene presente l'aspetto emotivo di chi viene sottoposto a un esame, ben sapendo  che le risposte vanno valutate molto bene .
In ogni caso Lucia  era un po' emozionata  perché “sentiva” che qualcosa era cambiato ...ma non capiva cosa....
La prescrizione lenti precedente  che lei ha portato  con diligente precisione presentava questa situazione
OD -3,00 
OS -2,50 -0,50cyl ax 30
e tali erano gli occhiali che portava ...
Non mi stupii affatto di verificare che  la sua vista naturale le consentiva di vedere  in binoculare  7/10 così andammo molto cauti nel  “somministrare lente” e Lucia ha raggiunto i suoi 10/10 in monoculare  con la  seguente refrazione OD -  1,75sph  OS -1,25 sph

Ho preferito  scrivere la nuova refrazione e metterla sotto il naso di Lucia a fianco della vecchia ricetta.....
E' il caso di dire che non credeva ai suoi occhi ...occhi che si sono riempiti  di lacrime  di  gioia ...

Sono stata molto contenta anche io ... ma non solo per il doppio successo del mio lavoro con il bimbo che si è specchiato nella sua mamma  ma perché  ho potuto parlare con la  mamma  e comprendere insieme  a lei  che tutte le  scelte di vita  fatte negli ultimi  tempi erano andate nella direzione del cambiamento, nella rottura degli schemi precedenti tenuti  per tanti  anni, nell'accettazione  al  cambiamento , nell'apertura di  nuovi orizzonti...

Insomma  questa mamma meravigliosa ...non solo ha  aiutato il suo bambino a vedere meglio ma  ha anche  promosso  un gran cambiamento in se stessa  che sta  comunicando  a tutta la sua famiglia  creando nuove vibrazioni  ed aprendosi al cambiamento .

Posso dirmi molto felice di questo risultato come  di tanti altri più o meno clamorosi che non ho ancora avuto il tempo di scrivere....e che mi è piaciuto chiamare “effetto specchio”

Posso aggiungere per gli amanti  delle “tecniche”  che ho applicato il Metodo Bates integrato  con EFT, tecniche di rilassamento basate sul “racconto” , tecniche sul respiro, tecniche  sulla postura  e coordinamento  con particolare attenzione al “ritmo”  durante lo svolgimento dei giochi  e la costante presenza di musica adatta alle varie attività!

1 Dicembre 2009

Luigi
“sono solo due mesi che vado dalla Dr.ssa Canepa per la mia miopia, eppure inizio già a vedere i risultati dei suoi “trattamenti” : infatti sono riuscito a riguadagnare mezza diottria passando da -1.75 a -1.25 e vedo
benissimo!
La cosa importante è credere ed essere consapevole che migliorare si può !
Luigi continua dicendo “E non solo a livello della vista ma proprio come abitudini…poiché riesco ad essere meno teso , o meglio a riconoscere in me le tensioni negative così da lasciarle andare, evitarle, addirittura ignorarle…
Ho capito che posso dare fiducia ai miei occhi ed è questo che la Dr.ssa Canepa mi ha aiutato a capire e  a fare… Ora mi sento  migliore, conscio del fatto che ognuno di noi  può arrivare a qualsiasi cosa …se si conosce un sentiero giusto su cui poter procedere per raggiungere la nostra meta .
Dati tecnici :
Gli incontri sono iniziati  il 12/10/2009 con le seguenti lenti in uso
 OO -1.75 sf
Il 9/11/09  primo cambio lenti  OO -1.25
il 9/12/09  secondo cambio lenti  OO -1.00
IL 22/12/09 terzo cambio lenti  OO  -0.75
Il visus naturale è  7/10
La previsione è Visus naturale 10/10  a breve scadenza.

7 Dicembre  2009

Sono una mamma di una bambina di 6 anni che da due anni circa portava gli occhiali

Dico portava perché grazie all’aiuto della Dott.ssa Laura Canepa mia figlia ora ci vede molto bene e non solo...
Tutto è iniziato l’estate scorsa  …. mentre Maria  ed io eravamo in bagno .

Mia figlia mi chiese perché doveva portare gli occhiali … io ho cercai di spiegarle le ragioni ma lei  con una naturalezza incredibile che solo i bambini possono avere, mi rispose :
” Lo vedi quel puntino laggiù piccolo piccolo ?  io lo vedo mamma  …ma quello  che non vedo è il mio papà !”

In effetti ho vissuto  la   tragedia di perdere mio marito quando ero al secondo mese di gravidanza …

Da  quel giorno la mia bambina    ha iniziato a non voler portare  l’occhiale , faceva  mille capricci , rifiutava  di indossarli … io ovviamente insistevo  perché così mi era stato detto di fare alla visita oculistica.

Un giorno un mio collega  mi ha parlato del metodo Bates della dott.sa Canepa  e mi ha fatto leggere una testimonianza che riguardava l’esperienza del suo bambino e di sua moglie e  così,  fine Luglio 2009 ho fissato l’appuntamento …

Fin dal nostro  primo incontro ho capito che il non vedere non è solo un problema di miopia o astigmatismo  che riguarda solo gli occhi ma coinvolgeva molti aspetti della nostra vita…
Riguardava come mi ponevo verso Maria e verso me stessa, la mia disciplina eccessiva , il  voler essere perfetti  per ottenere la perfezione non solo per  me stessa ma anche per   mia figlia..
Di questo primo incontro  mi ha colpito particolarmente una frase di Laura  che mi disse :
 “quando si arriviamo a casa  …mettiamo  abiti  comodi , liberiamo i piedi dalle scarpe per metterci le pantofole  e anche per i nostri occhi  bisogna  fare la stessa cosa quindi ..appena si entra in casa …via le scarpe e via gli occhiali poiché siamo in ambiente sicuro, famigliare e protetto  in cui tutto è facilmente  riconoscibile  “
Da quell’incontro  ho cercato di trasmettere  più  sicurezza a Maria, mi sono divertita  a fare  insieme a lei gli esercizi attraverso i giochi che Laura ci insegnava , senza però imporre nulla   e quella frase che mi aveva colpito particolarmente,  ho iniziato a metterla in pratica anch’io .
Infatti appena arrivavo a casa la prima cosa che facevo  era togliere gli occhiali ;  devo ammettere che  all’inizio è stato molto difficile  ma ora  posso dire che ne è valsa la pena …

Si perché a distanza di 4 mesi ecco qual è la situazione :
Maria  ha ricuperato molto bene e come dicevo all’inizio non solo la vista  , ma ha migliorato la sua  sicurezza nell’affrontare qualcosa di nuovo , non ha più sempre paura di  sbagliare … e infine ..
..  grazie a  questo percorso che ho fatto insieme alla mia bambina anch’io ho ricuperato la mia vista. !

Devo perciò ringraziare Laura che con la sua  professionalità , gentilezza, comprensione, disponibilità  , umanità  (qualità rare! ) è riuscita a farmi capire che nella vita nulla  è impossibile e quel “cestino” vuoto e ora  pieno  di giochi, gesti, parole, amore me lo porterò per sempre con me per cercare di trasmetterlo sempre di  più   alla mia bambina !

Grazie Laura

 

Dati tecnici :
a luglio la bimba portava lenti astigmatiche c.s.:
OD +1.00 cyl  OS +1.00cyl  con cui vedeva solo  8/10
In naturale la bimba vedeva solo 6/10 per occhio
Oggi la bimba vede 10/10 in visione naturale  ciascun occhio

La mamma a luglio portava  OD -1.75  OS  -0.75
Oggi la mamma vede  in naturale
Occhio Destro 6/10 correggibile con -050 sph per vedere 10/10
Occhio sinistro la mamma vede 11/10 in naturale
La mamma  ora porta l’occhiale solo per guidare  perché ha l’obbligo di lenti che toglierà al prossimo rinnovo di patente

12 Dicembre 2009

Questa testimonianza è di una mamma che a metà novembre ha partecipato a un seminario di due giorni  alla fine del quale era entusiasta di quanto appreso.
 La sua miopia era di OD -4.00 e OS -3.00
Mi confidò che la sua bambina di 9 anni era miope di -4.25 in entrambi gli occhi e mi chiese cosa fare .
Le dissi di fare con lei  i “giochi” che aveva imparato con me  e lei fece così !
Un mese dopo il nostro seminario  la mamma mi ha portato la sua bambina ma prima ha voluto  verificare  i propri  miglioramenti …. e ha scoperto che la sua miopia  si era ridotta di più di una diottria  in entrambi gli occhi  e abbiamo ridotto il potere delle sue lenti come segue : OD -3.00 OS -2.00
La sua bambina per l’effetto specchio …. solo per aver fatto con la sua mamma i giochi per gli occhi  ha potuto ridurre il potere delle sue lenti  a -3.50 in entrambi gli occhi , iniziando così il percorso riabilitativo !
Ma ecco le parole di questa mamma :
Ciao Laura, ho appena visto il notiziario con la neve e la prima cosa che mi è venuta in mente è stata: "l'abbiamo scampata bella!".
Lunedì abbiamo potuto girare in centro e abbiamo scoperto un pezzettino incantevole della tua Genova …………….omissis ………………
Il rientro è stato traumatico, come sempre, la vita quotidiana non è facilmente conciliabile con il percorso Bates, ma ci stiamo impegnando, senza strafare però, non voglio che la mamma perfettina abbia la meglio.
Martedì ho parlato con le insegnanti di mia figlia  perché vorrei allentare le pressioni che, a più livelli, vengono fatte su questa bimba e quelle due splendide donne hanno capito perfettamente e cercheranno di aiutarmi anche in classe. Confrontandomi con loro è venuto fuori che mia figlia  sente molto la responsabilità di fare sempre bene, soprattutto ai miei occhi, cercheremo di farle capire che gli errori sono una tappa fondamentale di qualunque crescita e che se sbaglia non per questo perderà la nostra stima.
Facendo un esame di coscienza mi sono resa conto di quanto io abbia sempre preteso da mia figlia e da me stessa, voglio cambiare registro perché, anche a prescindere dalla miopia, questa cosa è sbagliata!
I nuovi occhiali ci stanno dando grandi soddisfazioni e stiamo organizzando la nostra casa per avere sempre a disposizione gli strumenti per fare gli esercizi. Per ora non voglio fare di più, durante le vacanze ci sarà un po' più di tempo e spero di dare un minimo di continuità agli esercizi.
Una cosa considero molto positiva, mia figlia  si è divertita moltissimo, nel suo quadernino della visione ha scritto testualmente: "E' stato divertente immaginare, ricalcare e giocare con Laura. Laura è una simpaticona e ci ho preso più gusto"
Spero che con l'anno nuovo si riesca a fissare un nuovo incontro, magari in xxx……
omissis  ….
grazie molte cara Laura, ti auguro di trascorre le festività di Natale in serenità, fammi sapere quando sarai a …..xxx

 

4 Gennaio 2010


Ho visitato Marzia (nome fittizio) in data 11/12/2009 per un peggioramento della miopia che richiedeva la seguente correzione.
Occhio Destro -1.75
Occhio Sinistro -1.50
La sua capacità visiva era la seguente:
Visus naturale in OD 2/10
Visus naturale in OS 1/10
Ho seguito un programma di riabilitazione visiva basato sul Metodo Bates, lavorando sul movimento e sul rilassamento.
Ho insegnato alla paziente l’uso dell’occhiale a reticolato
Per favorire il rilassamento ho insegnato alla paziente EFT ponendo l’accento sul rilascio della tensione visiva applicando il Codice “Freedom Bates” scaricabile dal mio sito.
Risultato dopo 20 giorni
Ho visitato la paziente in data 4/01/2010 e la sua capacità visiva oggi è la seguente
Visus naturale in Occhio destro  5/10
Visus naturale in Occhio sinistro 6/10
Le lenti ora in uso sono
Occhio Destro  -1.00
Occhio sinistro -0.75
La prognosi è di remissione della miopia in tempi relativamente brevi.

 

Laura Canepa
Ortottista – Assistente in Oftalmologia
Prevenzione, valutazione e riabilitazione ortottica dei disturbi visivi, e nella esecuzione degli esami strumentali oculistici
Insegnate Rieducazione Visiva  
Metodo Bates
EFT Quick Remap e Logosintesi  Practitioner    

 

 

 

.
Nota importante
: pur avendo ottenuto risultati notevoli, EFT è ancora da considerarsi allo stadio sperimentale.
Ne consegue che sia i praticanti che gli utenti sono completamente responsabili del suo utilizzo.
EFT costituisce un metodo energetico anche se non è una pratica medica.
.

Associazione EFT-ITALIA, Via Verdi 90, 25025 Manerbio (BS)
Telefono e Fax: 030-9938622 - Cell: 335-6646951
Email: info@eft-italia.it